Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 181 ∙ (Chiusura della procedura)


Chiusura del concordato
Tutte le MassimeCassazione
Durata del procedimentoSospensione feriale dei terminiNomina del commissario liquidatoreLegittimazione del commissario liquidatoreFormazione del giudicatoModalità di esecuzione del concordatoOneri connessi alla prosecuzione dell'attivitàDurata del procedimento di omologazioneEsperibilità di azioni esecutiveContinuità aziendale e chiusura della proceduraChiusura del concordatoChiusura del concordato e ritorno in bonisOmologazione di concordato con continuità aziendale e cancellazione di iscrizioni nel registro impreseAttuazione degli obblighi assunti con la proposta omologataFallimento successivo all'omologazione del concordato preventivoIrragionevole durata del procedimentoRegime anteriore


Chiusura del concordato

Concordato preventivo – Omologazione – Chiusura della procedura e cancellazione della menzione “in concordato preventivo”
Il decreto di omologa comporta la chiusura della procedura ed il ritorno in bonis della società con conseguente diritto di libera amministrazione del proprio patrimonio, ferma restando la vigilanza degli organi della procedura.

La cancellazione della menzione “In concordato preventivo” dal certificato camerale, consegue alla omologazione della procedura. (Marcello Catacchini) (riproduzione riservata) Tribunale Perugia, 16 Novembre 2017.


Concordato preventivo - Procedimento - Chiusura - Decreto di omologa - Fase esecutiva - Funzioni del giudice delegato
La procedura di concordato si chiude con il decreto di omologa, con la conseguenza che, durante la fase dell’esecuzione residuano in capo al giudice delegato esclusivamente funzioni di vigilanza in ordine alla corretta esecuzione del concordato. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Tribunale Trento, 01 Giugno 2016.


Concordato preventivo – Omologazione – Pendenza della procedura dopo il decreto – Insussistenza
Il vigente art. 181 l. fall. stabilisce che la procedura di concordato preventivo si chiude con il decreto di omologazione. Ciò significa che, una volta pronunciata l’omologazione, non può più parlarsi di pendenza della procedura di concordato preventivo. (Luca Caravella) (riproduzione riservata) Tribunale Napoli Nord, 29 Aprile 2016.