Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 121 ∙ (Casi di riapertura del fallimento)


Riapertura del fallimento di società con soci a responsabilità illimitata
Tutte le MassimeCassazione
In generale
Natura
Ipotesi di riapertura del fallimentoDecorrenza del termine quinquennalePossibilità di pagare almeno il dieci per cento a tutti i creditori

Procedimento
Riapertura del fallimento e comparizione del debitore
Riapertura del fallimento e instaurazione del contraddittorioRiapertura del fallimento e modificabilità delle statuizioni sull'ammissione dei crediti al passivo intervenute prima della chiusura del fallimentoRisoluzione del concordato fallimentare e reviviscenza dell'originario procedimento concorsualeNon impugnabilità della sentenza di riapertura del fallimentoNullità della sentenza dichiarativa di fallimento e chiusura della proceduraCancellazione della trascrizione del pignoramentoRigetto dell'istanza di riapertura del fallimento e ricorso per cassazioneRicorso per cassazione

Altro
Creditore munito di titolo anteriore alla dichiarazione di fallimento e riapertura del fallimento
Riapertura del fallimento e inefficacia del debito assunto dal fallito in costanza della fase iniziale del suo fallimentoRiapertura del fallimento di società con soci a responsabilità illimitataRiapertura del fallimento a seguito di risoluzione del concordatoRiapertura del fallimento e compenso del curatore


Riapertura del fallimento di società con soci a responsabilità illimitata

Fallimento - Riapertura del fallimento - Di società di persone - Condizioni - Sussistenza di ulteriori attività nel patrimonio dei soci a responsabilità illimitata
Se, in tema di fallimento di societa con soci a responsabilita illimitata   (societa di fatto), i creditori sociali non soddisfatti hanno diritto a partecipare alla ripartizione dell'attivo del singolo socio, ne consegue necessariamente che la condizione prevista dall'art 121 legge fallimentare per la riapertura del fallimento della societa (utilita della riapertura, con evidente riferimento ad una ulteriore possibilita di ripartizione dell'attivo) deve intendersi verificata anche quando le attivita ulteriori esistono nel patrimonio personale di un socio illimitatamente responsabile, perche su quelle attivita hanno possibilita di soddisfarsi i creditori sociali (insinuati di diritto anche al passivo del fallimento personale del socio), il che concreta l'utilita per la riapertura del fallimento delle societa. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 04 Aprile 1962.