Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 183 ∙ (Reclamo )


Termine per la proposizione del reclamo
Tutte le MassimeCassazione
ProcedimentoLegittimazione attivaLegittimazione passivaLegittimazione del creditore astenutoInteresse del creditore al reclamoDichiarazione di fallimento e motivi di impugnazioneImpugnazione del provvedimento di revoca ex art. 173 l.f.Termine per la proposizione del reclamoNotifica dell'atto introduttivoModifica della propostaNuovi motiviDichiarazione di inammissibilità della corte d'appelloProvvisoria esecutorietà del decreto della corte d'appelloEffetti del passaggio in giudicato della omologazioneLegittimazione ad agire nei confronti del garante dopo che sia stato dichiaratoRicorso per cassazioneSospensione feriale dei terminiTermine per il ricorso per cassazione nel regime intermedioRegime intermedioRegime anteriore


Termine per la proposizione del reclamo

Concordato preventivo – Omologazione – Reclamo – Termine – Decorrenza – Notifica alla parte – Iscrizione della stessa nel registro delle imprese ex art. 18 l.f. – Esclusione – Omessa notifica – Termine lungo di cui all'art. 327 c.p.c.
Il termine di trenta giorni per la proposizione del reclamo avverso il decreto di omologazione del concordato preventivo decorre dalla notificazione del decreto medesimo secondo le regole generali, essendo la parte che si oppone all'omologazione soggettivamente individuata; ne consegue che alla fattispecie non può trovare applicazione analogica la L. Fall., art. 18 nella parte in cui individua il dies a quo per la proposizione del reclamo contro la sentenza dichiarativa di fallimento nella data dell'iscrizione della stessa nel registro delle imprese (v. Cass. n. 3463-17, nonchè, seppure implicitamente, la stessa Cass. n. 4304-12 cit.);

In mancanza di notificazione, il reclamo può essere proposto nel termine lungo di cui all'art. 327 c.p.c., in base al principio desumibile da tale norma ed estensibile all'impugnazione di ogni provvedimento al riguardo non diversamente disciplinata. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Cassazione civile, sez. I, 24 Settembre 2018, n. 22473.


Concordato preventivo – Omologazione – Opposizione – Termine e decorrenza
Il termine per proporre reclamo avverso il decreto di omologazione del concordato preventivo ex art. 183 legge fall. è di trenta giorni, con decorrenza dalla notificazione del provvedimento e non dalla pubblicazione nel registro delle imprese. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata) Cassazione civile, sez. I, 09 Febbraio 2017, n. 3463.


Concordato preventivo – Omologazione – Termine per la proposizione del reclamo
Il termine breve per la proposizione del reclamo previsto dall’art. 183 l. fall. decorre non dalla pubblicazione del decreto nel registro delle imprese, ma dalla sua notificazione ai sensi dell’art. 739, co. 2, c.p.c., in quanto quest’ultima rappresenta il procedimento attraverso il quale un atto o un provvedimento viene portato a conoscenza legale del destinatario. Esclusa, infatti, la legittimazione di «qualunque interessato» ad impugnare il decreto di omologa, legittimazione spettante unicamente a chi ha assunto la qualità di parte formale nel giudizio di cui all’art. 180 l. fall., cade la sola ragione che giustificherebbe il ricorso alla forma di presunzione legale di conoscenza rappresentata dalla pubblicazione del provvedimento nel registro delle imprese. (Giuseppe Dell'Anna Misurale) (riproduzione riservata) Appello Venezia, 12 Maggio 2016.


Concordato preventivo - Provvedimento che decide sull'omologazione - Impugnazione - Termine
Il reclamo alla corte d'appello avverso il decreto con il quale il tribunale ha provveduto sull'omologazione (accordandola o negandola) del concordato preventivo, ai sensi dell'art. 183 legge fall., va proposto entro il termine di trenta giorni, in quanto la circostanza che con lo stesso reclamo possa essere impugnata anche la eventuale sentenza dichiarativa di fallimento, impone, in base ad una lettura costituzionalmente orientata della norma, l'applicazione del medesimo termine dell'art. 18 legge fall. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Firenze, 08 Marzo 2016.


Concordato preventivo – Decreto di omologazione – Reclamo – Termine dell’art. 18 l.f. – Applicabilità – Fondamento
Al reclamo ex art. 183 l.f., proposto da un interessato diverso dal debitore, anche nell’ipotesi d’impugnazione del provvedimento di omologazione del concordato si applica la disciplina dell’art. 18 l.f, in quanto la circostanza che con lo stesso reclamo, proponibile avverso il decreto che non omologa il concordato preventivo, possa essere impugnata anche la eventuale dichiarazione di fallimento, impone, per una lettura costituzionalmente orientata della norma, di reputare applicabile il medesimo termine previsto dall’art. 18 l.f.. (Carlo Trentini) (riproduzione riservata) Appello Venezia, 02 Dicembre 2014.


Concordato preventivo – Reclamo ex art. 183 l.f. – Proposto da soggetto interessato, diverso dal debitore, avverso il decreto che omologa il concordato preventivo – Decorrenza del termine – Mancanza di espressa previsione da parte dell’art. 183 l.f. – Dall’iscrizione nel registro delle imprese
Il termine per le proposizione del reclamo ex art. 183 l.f. proposto da un interessato diverso dal debitore, anche nell’ipotesi d’impugnazione del provvedimento di omologazione del concordato, decorre dalla data dell’iscrizione nel registro delle imprese. (Carlo Trentini) (riproduzione riservata) Appello Venezia, 02 Dicembre 2014.


Concordato preventivo - Omologazione - Reclamo - Termine per la proposizione - Decorrenza
Il termine di trenta giorni per l'impugnazione, ai sensi dell'articolo 183 LF, del decreto del tribunale sull'omologazione del concordato preventivo decorre, nei confronti dei soggetti diversi dal debitore, dalla iscrizione del decreto stesso nel registro delle imprese. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata) Appello Venezia, 02 Dicembre 2014.


Concordato preventivo – Reclamo contro la sentenza di omologazione – Termine per la proposizione – Procedimenti in camera di consiglio – Termine di 10 giorni di cui all'articolo 749 c.p.c.. (27/07/2010)
Il termine per la proposizione del reclamo previsto dall'articolo 183, legge fallimentare avverso il decreto di omologazione del concordato preventivo è di 10 giorni, così come prevede l'articolo 749 bis codice di procedura civile in tema di disposizioni comuni ai procedimenti in camera di consiglio. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Firenze, 13 Aprile 2010, n. 0.