Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13393 - pubb. 24/09/2015

Continuità aziendale, prosecuzione dei contratti pubblici pendenti e autorizzazione per l’affidamento di nuovi contratti

Tribunale Mantova, 10 Settembre 2015. Est. Laura De Simone.


Concordato preventivo in continuità diretta - Prosecuzione automatica dei contratti pubblici pendenti - Non necessità di autorizzazione del Tribunale

Concordato preventivo in continuità diretta - Prosecuzione automatica dei contratti pubblici - Necessità di autorizzazione del tribunale unicamente per l’affidamento di nuovi contratti



Quando è prospettato un concordato con continuità diretta, durante il tempo del concordato in bianco concesso ai sensi dell’art.161, comma 6, l.f., i contratti pubblici in essere al tempo del deposito della domanda proseguono senza necessità di autorizzazione alcuna da parte del tribunale in applicazione del terzo comma dell’art. 186 bis l.f. a mente del quale i contratti in corso di esecuzione alla data di deposito del ricorso, anche stipulati con pubbliche amministrazioni, non si risolvono per effetto dell'apertura della procedura. (Laura De Simone) (riproduzione riservata)

L’autorizzazione di cui al IV comma dell’art. 186 bis l.f. è prevista per la partecipazione dell’imprenditore - che ha proposto domanda di concordato in bianco - a procedure di affidamento di contratti pubblici e non per la prosecuzione dei contratti pubblici pendenti. (Laura De Simone) (riproduzione riservata)


Segnalazione della Dott.ssa Laura De Simone


Il testo integrale