LIBRO SECONDO
Del processo di cognizione
TITOLO III
Delle impugnazioni
CAPO II
Dell'appello

Art. 359

Rinvio alle norme relative al procedimento davanti al tribunale
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

I. Nei procedimenti d'appello davanti alla corte o al tribunale si osservano, in quanto applicabili, le norme dettate per il procedimento di primo grado davanti al tribunale, se non sono incompatibili con le disposizioni del presente capo.


GIURISPRUDENZA

Rito del lavoro - Appello - Vizi della “vocatio in ius” - Sanatoria ex art. 164 c.p.c. - Applicabilità - Efficacia “ex tunc” - Tardività del ricorso - Esclusione.
Per effetto della disciplina di cui all'art. 164, comma 2, c.p.c., applicabile anche in appello ai sensi dell'art. 359 c.p.c., i vizi relativi alla "vocatio in ius" sono sanati con effetto "ex tunc" e quelli relativi alla "editio actionis" con effetto "ex nunc", pertanto, nel rito del lavoro, l'assegnazione del termine per la rinnovazione della notifica dell'appello comporta una sanatoria con effetti che retroagiscono alla data del deposito del ricorso che, se avvenuto entro il termine di cui all'art. 327 c.p.c., non potrà essere dichiarato tardivo. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. VI, 01 Ottobre 2018, n. 23667.


Sanzioni amministrative - Appello - Applicazione delle norme ordinarie che disciplinano svolgimento del giudizio di primo grado - Proposizione mediante atto di citazione.

Atti amministrativi - Ricorso per l'annullamento del provvedimento amministrativo - Notifica al soggetto che ha la rappresentanza dell'amministrazione - Identificazione del soggetto mediante lo statuto.
.
In materia di sanzioni amministrative, l'appello avverso le ordinanze e le sentenze in materia di sanzioni amministrative è regolato dalle norme ordinarie che disciplinano lo svolgimento del giudizio di primo grado davanti al tribunale e si propone, quindi, mediante atto di citazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

l ricorso per l'annullamento del provvedimento amministrativo deve essere notificato al soggetto che, avendo la rappresentanza dell'amministrazione, è legittimato a stare in giudizio per conto della stessa ed è unicamente lo statuto dell'Ente che consente di identificare l'organo al quale è attribuita detta rappresentanza. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)
Appello Milano, 02 Marzo 2011.


Sanzioni amministrative - Appello - Applicazione delle norme ordinarie che disciplinano svolgimento del giudizio di primo grado - Proposizione mediante atto di citazione..
In materia di sanzioni amministrative, l'appello avverso le ordinanze e le sentenze in materia di sanzioni amministrative è regolato dalle norme ordinarie che disciplinano lo svolgimento del giudizio di primo grado davanti al tribunale e si propone, quindi, mediante atto di citazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata) Appello Milano, 02 Marzo 2011.


Procedimento civile – Appello – Nullità della citazione – Applicazione dell’art. 164 c.p.c...
La disciplina della nullità della citazione prevista dall’art. 164 cod. proc. civ. si applica anche all’atto di citazione in grado di appello, in forza del rinvio operato dall’art. 359 (cfr. per tutte Cass. civile , sez. lav., 23 novembre 2007, n. 24437). (edc) Tribunale Torino, 19 Novembre 2008, n. 0.