Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7731 - pubb. 05/09/2012

Credito professionale per l’assistenza all’imprenditore nel concordato preventivo e prededuzione

Tribunale Modena, 11 Gennaio 2010. Est. Pasquariello.


Fallimento – Accertamento del passivo – Credito per l’attività professionale svolta in occasione del procedimento di omologazione del Concordato preventivo sfociato in fallimento – Prededucibilità ex art. 111. co 2, l. fall. nel fallimento consecutivo – Ammissibilità.

Fallimento – Accertamento del passivo – Credito per l’attività professionale svolta in occasione del procedimento di omologazione del Concordato preventivo sfociato in fallimento – Prededucibilità ex art. 111. co 2, l. fall. degli interessi sul corrispettivo – Ammissibilità.



Il credito professionale per l’assistenza all’imprenditore, “latamente intesa”, per attività svolte in pendenza della procedura di concordato preventivo, sfociato in fallimento per mancata omologazione [in epoca anteriore all’approvazione dell’art. 182-quater l.fall.], deve essere collocato in prededuzione nel fallimento consecutivo ai sensi dell’art. 111, comma 2, l. fall. (*). (Sido Bonfatti) (riproduzione riservata)

Gli interessi prodotti dal credito professionale per l’assistenza all’imprenditore, “latamente intesa”, per attività svolte in pendenza della procedura di concordato preventivo, sfociato in fallimento per mancata omologazione [in epoca anteriore all’approvazione dell’art. 182-quater l.fall.], devono anch’essi essere collocati in prededuzione (*). (Sido Bonfatti) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Avv. Sido Bonfatti


Massimario, art. 111 l. fall.

Massimario, art. 182quater l. fall.


Il testo integrale


(*) La sentenza è stata pronunciata in una fattispecie non ancora interessata dall’applicabilità dell’art. 182-quater l.fall., introdotto dall’art. 48, comma 1 d.-l. n. 78/2010, che prevedeva una specifica ipotesi di prededuzione per il solo credito professionale dell’esperto chiamato a predisporre la “Relazione di Attestazione” ex art. 161, comma 3, l.fall.
La decisione riacquista attualità alla luce della abrogazione della disposizione in commento, operata dalla legge n. 134/2012 di conversione del d.-l. n. 83/2012, che riporta tutti i crediti per prestazioni professionali nel Concordato preventivo sotto la originaria ed esclusiva disciplina dell’art. 111 l. fall.