Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7232 - pubb. 28/05/2012

Modifica della proposta di concordato e nuovo vaglio di ammissibilità

Tribunale Siracusa, 02 Maggio 2012. Est. Leuzzi.


Concordato preventivo - Modifica della proposta originaria - Nuovo vaglio di ammissibilità - Necessità.

Concordato preventivo - Inammissibilità della proposta - Esame dei ricorsi per dichiarazione di fallimento - Esercizio del diritto di difesa.



Qualora, dopo il decreto di ammissione alla procedura di concordato preventivo, il debitore modifichi l’originaria proposta apportandovi elementi di novità tali da farne una proposta sostanzialmente diversa da quella originaria, il tribunale deve procedere ad un nuovo vaglio di ammissibilità ai sensi degli artt. 160 e ss legge fallimentare. (Salvatore Nicolosi) (riproduzione riservata)
 
Alla declaratoria di inammissibilità della proposta di concordato deve seguire l’esame dei ricorsi per dichiarazione di fallimento pendenti al momento del deposito della proposta e, ove il debitore avesse già esercitato il diritto di difesa, il tribunale deve conseguentemente dichiarare il fallimento. (Salvatore Nicolosi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Salvatore Nicolosi


Massimario, art. 160 l. fall.

Massimario, art. 162 l. fall.


Il testo integrale