Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25875 - pubb. 15/09/2021

Covid-19, opposizione a decreto ingiuntivo, sostituzione dell’udienza in presenza con la trattazione scritta, tardiva costituzione del convenuto e mancata proroga delle misure di emergenza sanitaria

Tribunale Bologna, 15 Luglio 2021. Est. Costanzo.


Covid-19 – Opposizione a decreto ingiuntivo – Sostituzione dell’udienza in presenza con la trattazione scritta – Tardiva costituzione del convenuto opposto – Fissazione di altra udienza ex art. 183 c.p.c. – Mancata proroga degli effetti dell’art. 241, comma 4, D.L. 34/2020



Ove si sia disposta la sostituzione dell’udienza in presenza con la trattazione scritta (con assegnazione alle parti di termini sfalsati per il deposito di note), nell’ipotesi di tardiva costituzione del convenuto opposto è necessario fissare altra udienza con trattazione scritta ex art. 183 c.p.c., al fine di consentire all’opponente di replicare alle difese di parte opposta, disponendo altresì che la nuova udienza abbia luogo in presenza qualora non vengano prorogati gli effetti dell’art. 241, comma 4, D.L. 34/2020. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale