Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21299 - pubb. 28/02/2019

L'istanza di attribuzione di un bene immobile indivisibile ex art. 720 c.c.  può essere formulata o essere oggetto di rinuncia anche in grado d'appello

Cassazione civile, sez. II, 06 Febbraio 2019, n. 3497. Est. Milena Falaschi.


Divisione ereditaria - Formazione dello stato attivo dell'eredità - Non comoda divisibilità - Attribuzione del bene ex art. 720 c.c. - Domanda - Modalità attuativa della divisione - Effetti - Fattispecie



Nel giudizio di divisione, l'istanza di attribuzione di un bene immobile indivisibile ex art. 720 c.c. costituisce una modalità attuativa della divisione, risolventesi nella mera specificazione della domanda di scioglimento della comunione, sicché, non essendo domanda ma eccezione, può essere formulata o essere oggetto di rinuncia anche in grado d'appello. (Nella specie, il giudice d'appello aveva invece ritenuto inammissibile la domanda di vendita proposta in secondo grado, in quanto quella di assegnazione avanzata in prime cure e accolta dal giudice non era stata fatta oggetto di impugnazione ed era perciò passata in giudicato). (massima ufficiale)


Il testo integrale