Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20572 - pubb. 05/10/2018

Forma scritta del contratto quadro e rinvio a convenzione o disciplina fissata in un distinto documento

Cassazione civile, sez. I, 10 Aprile 2018, n. 8751. Est. Valitutti.


Intermediazione finanziaria - Contratto quadro - Contenuto - Obbligo di forma scritta - Integrazione - Rinvio pattizio a specifica convenzione o disciplina fissata in un distinto documento - "Relatio perfecta" - Conseguenze - Fattispecie



In tema d'intermediazione finanziaria, il requisito della forma scritta del contratto quadro imposta dall'art. 23 del d.lgs. n. 58 del 1998 è adempiuto anche quando le parti richiamino per iscritto elementi contenuti in un diverso atto, cui espressamente e specificamente si riportano. (Nella specie, la S.C. ha confermato la conclusione cui è pervenuto il giudice di appello circa la validità del contratto quadro che richiamava, riportandole in un allegato, visionato e accettato dall'investitore, le norme contrattuali che regolano i servizi finanziari della banca). (massima ufficiale)


Il testo integrale