Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16525 - pubb. 16/01/2017

Rapporto tra socio creditore e socio occulto illimitatamente responsabile

Cassazione civile, sez. I, 23 Dicembre 2016, n. 26944. Pres. Bernabai. Est. Terrusi..


Fallimento – Socio occulto – Estensione – Ammissione al passivo quale creditore - Irrilevanza

Società in accomandita semplice - Fallimento in estensione del socio occulto illimitatamente responsabile - Preventiva ammissione del socio occulto al passivo come creditore - Preclusione da giudicato endofallimentare - Insussistenza



L’ammissione, in via definitiva, del socio al passivo del fallimento della società non impedisce la successiva estensione al medesimo del fallimento ai sensi dell’art. 147 legge fall., qualora ne venga accertata la veste di socio occulto illimitatamente responsabile. (Franco Benassi - Riproduzione riservata)

La dichiarazione di fallimento in estensione del socio occulto illimitatamente responsabile di una società in accomandita semplice ha effetto ex nunc, in ragione del carattere autonomo che ad essa va riconosciuto, e non è preclusa dal giudicato endofallimentare formatosi sul decreto che, in epoca anteriore alla scoperta di tale sua qualità, ha ammesso al passivo sociale il credito da lui vantato nei confronti della medesima società. (Massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale