Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16469 - pubb. 10/01/2017

Rilevanza ex art. 173 l.f. degli atti non adeguatamente e compiutamente esposti nella proposta di concordato

Cassazione civile, sez. I, 07 Dicembre 2016, n. 25165. Est. Genovese.


Concordato preventivo – Atti non adeguatamente e compiutamente esposti nella proposta – Comportamento inaffidabile non conforme al principio di buona fede – Rilevanza ex art. 173 l.f.



Gli atti in frode, rilevanti per la revoca del concordato preventivo ai sensi dell’art. 173 legge fall., sono anche quelli non adeguatamente e compiutamente esposti nella proposta e nei suoi allegati, comportamento, questo, inaffidabile e non conforme al principio di buona fede, quanto meno soggettiva, capace di alterare la percezione dei fatti da parte dei creditori chiamati al voto. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale