Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16432 - pubb. 20/12/2016

Totale insoddisfazione dei creditori chirografari e risoluzione del concordato preventivo

Tribunale Rovigo, 30 Novembre 2016. Est. Martinelli.


Concordato preventivo - Scostamento tra soddisfazione promessa e realizzata - Totale assenza di soddisfazione per i creditori chirografari - Grave inadempimento - Mancanza di garanzia - Irrilevanza -  Risoluzione



La prospettazione di una presumibile percentuale di soddisfazione, non accompagnata dalla assunzione di un correlato obbligo di garanzia, non integra di per sè i presupposti della risoluzione per inadempimento del concordato preventivo, allorché vi sia uno scostamento percentuale tra il prospettato e il soddisfatto; qualora, tuttavia, tale scostamento comporti la totale assenza di soddisfazione del ceto creditorio chirografario deve necessariamente desumersi il grave inadempimento di cui all’articolo 186 legge fall.: ciò che in origine avrebbe determinato l’arresto della procedura concordataria per assenza di causa concreta, determina successivamente la risoluzione per inadempimento. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale