Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16418 - pubb. 16/12/2016

La richiesta di visibilità del fascicolo telematico presentata tramite avvocato equivale a conoscenza legale degli atti del procedimento

Tribunale Rieti, 20 Ottobre 2016. Pres., est. Laura Centofanti.


Procedimento civile – Comunicazioni e notificazioni – Equipollenti – Richiesta di accesso al fascicolo telematico – Fattispecie in tema di reclamo cautelare



La richiesta di visibilità del fascicolo telematico presentata tramite avvocato è idonea a far ritenere che la parte abbia avuto conoscenza degli atti del procedimento ed a far, pertanto, decorrere il termine per l’impugnazione di provvedimenti resi nell’ambito dello stesso; ciò in virtù del principio secondo il quale la notificazione può trovare equipollenti in altri atti o fatti giuridici che siano idonei ad assicurare una conoscenza effettiva e piena del relativo provvedimento, analoga a quella che si produce con detta comunicazione (Cass. 16 luglio 1997, n. 6474).

(Nel caso di specie, la richiesta di accesso al fascicolo telematico è stata ritenuta ideona a far decorrere il termine per il reclamo di cui all’art. 669 terdecies c.p.c.) (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Paola Cuzzocrea


Il testo integrale