Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16316 - pubb. 02/12/2016

Rivendita di strumenti finanziari nei confronti della propria clientela retail sul cd. mercato grigio

Cassazione civile, sez. I, 24 Agosto 2016, n. 17292. Est. Genovese.


Contratti di borsa - In genere - Strumenti finanziari - Collocamento presso operatori istituzionali - Successiva vendita ai risparmiatori "retail" nel cd. mercato grigio - Legittimità - Omesso diretto collocamento presso il pubblico dei risparmiatori - Irrilevanza - Fondamento



La rivendita di strumenti finanziari (nella specie, "bond" Cirio) da parte di operatori qualificati, presso i quali erano stati precedentemente collocati, nei confronti della propria clientela "retail" nel cd. mercato grigio (cioè, prima che i titoli siano emessi ufficialmente) comporta il radicarsi di obblighi informativi specifici da parte dei predetti operatori e costituisce una vendita lecita e legittima di cosa futura, consentita dall'art. 100 bis del d.lgs. n. 58 del 1998, sicché deve escludersi la nullità del negozio per non essere stato il collocamento dei titoli eseguito direttamente presso il pubblico dei risparmiatori. (massima ufficiale)


Il testo integrale