Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 14125 - pubb. 05/02/2016

Furto di carta bancomat e responsabilità della banca

Cassazione civile, sez. I, 19 Gennaio 2016, n. 806. Est. Maria Acierno.


Furto di tessera bancomat – Responsabilità contrattuale della banca – Diligenza



La diligenza professionale deve valutarsi non solo con riferimento all’attività di esecuzione contrattuale in senso stretto, ma anche in relazione ad ogni tipo di atto e operazione oggettivamente riferibile ai servizi contrattualmente forniti.
L’art.1176 secondo comma, cod. civ., lascia imprecisata la questione della misura della diligenza nelle obbligazioni inerenti l’esercizio di un’attività professionale ma la sua valutazione di carattere tecnico deve essere commisurata alla natura dell’attività ed in particolare alla specificità dell’obbligo di custodia di uno strumento esposto al pubblico avente ad oggetto l’erogazione di denaro. [La Corte ha cassato con rinvio alla Corte d’Appello affinché questa integrasse l’indagine sulla diligenza tenuta dalla banca a seguito della sottrazione della carta bancomat di un cliente mediante manomissione dello sportello automatico, valutando il comportamento della banca sia in ordine al riscontrato difetto di manutenzione e custodia dell’apparecchio, sia in ordine alla condotta accertata del responsabile all’interno della sede della medesima, sia in ordine al prelievo effettuato da ignoti in misura largamente eccedente il plafond giornaliero.] (Chiara Bosi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale