Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13084 - pubb. 20/07/2015

La percentuale minima di soddisfazione dei chirografari va verificata sulla base del caso concreto. Nel concordato con continuità aziendale senza cessione dei beni il proponente si vincola al pagamento della percentuale offerta nei tempi stabiliti

Tribunale Lecco, 10 Luglio 2015. Est. Colasanti.


Concordato preventivo - Soddisfazione minima dei creditori chirografari - Causa concreta del concordato - Fissazione del limite a priori nella misura percentuale del 5% - Accertamento della misura di soddisfazione offerta in base al caso concreto - Necessità

Concordato preventivo - Continuità aziendale - Assenza di cessione dei beni ai creditori - Impegno vincolante al pagamento delle percentuali offerte nei tempi stabiliti



Non è condivisibile l'opinione che, per ragioni di certezza e necessità di tutela degli eventuali creditori dissenzienti, afferma l'esistenza del vizio di causa del concordato che proponga la soddisfazione dei creditori chirografari in misura inferiore al 5%; la valutazione della sussistenza della causa del concordato in relazione all'entità della percentuale di soddisfacimento offerta ai creditori chirografari deve, infatti, essere apprezzata in concreto, sulla base delle peculiarità dello specifico regolamento negoziale e dell'assetto di interessi effettivamente perseguito dalle parti. (Nel caso di specie, il Tribunale ha ritenuto di poter escludere il deficit causale in questione in ragione dell'assenza di migliori prospettive in ambito fallimentare e del fatto che la classe di creditori per la quale è stato previsto il pagamento nella misura del 4% - valutata dal commissario nel 2,4% - è costituita da istituti di credito aliunde garantiti). (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Qualora il concordato sia caratterizzato essenzialmente dalla continuità aziendale ed in essa non sia ravvisabile la causa della cessione dei beni ai creditori secondo la tipologia contrattuale di cui agli articoli 1977 e seguenti c.c., la proposta assume i connotati di un vero e proprio impegno vincolante al pagamento delle percentuali in essa indicate nel termine stabilito. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dello Studio Legale Bricchetti - Caimi


Il testo integrale


Massimario ragionato del concordato preventivo:

Natura vincolante della proposta