Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 6729 - pubb. 28/11/2011

Tribunale Reggio Emilia, 05 Ottobre 2011. Pres., est. Varotti.


Intermediazione finanziaria - Sottoscrizione dei contratti via Internet - Firma digitale - Definizione nella vigenza del d.p.r. 10 novembre 1997, numero 513 - Omesso utilizzo della firma digitale - Nullità del contratto.



Poiché il d.p.r. 10 novembre 1997, n. 513, oggi non più in vigore, attribuiva valore di firma digitale solo a quella apposta mediante coppia di chiavi asimmetriche, con un certificatore tenuto ad attestare la corrispondenza tra la chiave pubblica e l'identità dell'utilizzatore, si deve ritenere che fosse nulla la manifestazione del consenso all’integrazione del contratto d’intermediazione finanziaria prevista dall’art. 30, comma 2, lett. e) reg. Consob n. 11522/98 effettuata attraverso la rete Internet senza l'utilizzo della firma digitale con chiavi asimmetriche. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Antonio Motti



Il testo integrale