LIBRO QUINTO
Del lavoro
TITOLO V
Delle società
CAPO II
Della società semplice
SEZIONE II
Dei rapporti tra i soci

Art. 2264

Partecipazione ai guadagni e alle perdite rimessa alla determinazione di un terzo
TESTO A FRONTE

I. La determinazione della parte di ciascun socio nei guadagni e nelle perdite può essere rimessa ad un terzo.
II. La determinazione del terzo può essere impugnata soltanto nei casi previsti dall'articolo 1349 e nel termine di tre mesi dal giorno in cui il socio, che pretende di esserne leso, ne ha avuto comunicazione. La impugnazione non può essere proposta dal socio che ha volontariamente eseguito la determinazione del terzo.

GIURISPRUDENZA

Beni - Immateriali - Brevetti - Invenzioni industriali - Aventi diritto (soggetti del diritto) - Compenso (o prezzo) - Controversie - Collegio arbitrale previsto dal decreto n. 1137 del 1939 - Arbitrato rituale obbligatorio - Sussistenza - Arbitraggio - Esclusione.

Arbitrato - Arbitraggio.
.
Il collegio arbitrale previsto dall'articolo 25 del RD 29 giugno 193 9, n 1127, esercita funzioni di arbitrato rituale obbligatorio e non di arbitraggio. Infatti, mentre l'arbitraggio concorre alla finalita di perfezione di un contratto, pur se alla base di esso puo esservi il dissenso delle parti su un punto del contratto stesso, l'attivita del detto collegio arbitrale interviene in una situazione che sorge immediatamente con i caratteri della controversia e non come fatto di autonomia negoziale. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 28 Settembre 1973, n. 2439.