LIBRO SECONDO
Del processo di cognizione
TITOLO I
Del procedimento davanti al tribunale
CAPO II
Dell'istruzione della causa
SEZIONE III
Dell'istruzione probatoria
PARAGRAFO 2
Dell'assunzione dei mezzi di prova in generale

Art. 207

Processo verbale dell'assunzione
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

I. Dell'assunzione dei mezzi di prova si redige processo verbale sotto la direzione del giudice.

II. Le dichiarazioni delle parti e dei testimoni sono riportate in prima persona e sono lette al dichiarante (1).

III. Il giudice, quando lo ritiene opportuno, nel riportare le dichiarazioni descrive il contegno della parte e del testimone.



________________
(1) L'art. 45 del D.L. 24 giugno 2014, n. 90, con effetto dal 25 giugno 2014, ha soppresso le parole "che le sottoscrive". Il citato D.L. è stato convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, in vigore dal 19 agosto 2014.

GIURISPRUDENZA

Procedimento civile - CTU - Nullità riguardanti l'espletamento delle operazioni del consulente - Nullità relative - Sanatoria.

CTU - Obbligo di comunicazione alle parti dell'inizio delle operazioni peritali - Sussistenza - Obbligo di informare le parti della prosecuzione - Insussistenza.

CTU - Documenti utilizzabili dal consulente - Documenti rilevanti dal punto di vista strettamente tecnico per la dimostrazione di fatti accessori e secondari.
.
Tutte le nullità riguardanti l’espletamento della CTU sono nullità relative, con la conseguenza che, ai sensi dell’art. 157 c.p.c., resta precluso il rilievo, e l’invalidità rimane sanata, se l’eccezione non viene sollevata nella prima istanza o difesa successiva al deposito della relazione, ovvero, nel caso del contumace, nel suo atto di costituzione; e per prima istanza o difesa successiva deve intendersi anche l’udienza di mero rinvio, nella quale il Giudice si sia limitato a differire la trattazione ad altra udienza per consentire alle parti l’esame della relazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Il CTU è tenuto a comunicare l’inizio delle operazioni peritali, e non già il prosieguo delle stesse, laddove esso sia volta a volta fissato nel verbale delle operazioni, posto che incombe sulle parti l’onere di informarsi sulla prosecuzione delle attività peritali. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Sono comunque utilizzabili dal consulente, i documenti rilevanti dal punto di vista strettamente tecnico al fine di dimostrare fatti accessori e secondari, non direttamente posti a fondamento delle domande e delle eccezioni. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)
Tribunale Piacenza, 26 Maggio 2011.