Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 19173 - pubb. 06/03/2018

Operatore qualificato: non solo requisiti ma volontà di essere considerato tale

Cassazione civile, sez. I, 23 Febbraio 2018, n. 4460. Est. Rosa Maria Di Virgilio.


Intermediazione finanziaria - Operatore qualificato - Volontà di essere considerato tale - Necessità



Per principio oramai consolidato, le persone fisiche, per essere considerate operatori qualificati ai sensi dell'art. 31, comma 2, del Regolamento Consob, adottato con delibera 1 luglio 1998, n. 11522, in attuazione del d.lgs. n. 58 del 1998 (nella formulazione in vigore nell'anno 2003), devono aver manifestato all'intermediario la volontà di essere considerate tali, non essendo sufficiente che le stesse siano in possesso dei requisiti di professionalità stabiliti dal medesimo decreto legislativo per i soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo presso società di intermediazione mobiliare (in tal senso le pronunce 23805/2015, 21887/2015 e 13872/2017). (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale