ilcaso.it
Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 29703 - pubb. 13/09/2023.

Uso strumentale della qualità di magistrato allo scopo di conseguire vantaggi


Cassazione Sez. Un. Civili, 19 Luglio 2023. Pres. Cassano. Est. Giusti.

Magistrato - Illecito disciplinare ex art. 3, comma 1, lett. a), del d.lgs. n. 109 del 2006 - "Ratio" della norma - Ingiustizia del vantaggio - Prestazione gratuita "una tantum" di modesta entità - Configurabilità - Fattispecie


In tema di responsabilità disciplinare dei magistrati, l'illecito disciplinare "extrafunzionale" di cui all'art. 3, comma 1, lettera a), del d.lgs. n. 109 del 2006 è integrato in presenza di un uso strumentale della qualità di magistrato, posto in essere al di fuori dell'esercizio delle funzioni, allo scopo di conseguire vantaggi ingiusti per sé o per altri, mentre non è necessario che il vantaggio ottenuto sia di rilevante entità, potendo trovare applicazione anche alla spendita implicita della qualifica per ottenere prestazioni gratuite "una tantum". (In applicazione del principio, la S.C. ha confermato la sanzione disciplinare della censura inflitta ad un magistrato che aveva speso la sua qualità per ottenere l'uso gratuito e del tutto occasionale di un gommone nautico, anche se l'incolpato aveva provveduto al rifornimento del carburante). (massima ufficiale)