Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 8568 - pubb. 25/02/2013

Compensazione delle spese e motivazione implicita quale violazione di legge

Cassazione civile, sez. VI, 14 Febbraio 2013, n. 3723. Est. Piccialli.


Compensazione delle spese – Art. 92 c.p.c. – Motivazione cd. implicita – Ammissibilità – Esclusione.



Secondo l'ultima formulazione dell'art. 92, comma 2, c.p.c., applicabile con decorrenza dal 4 luglio 2009, la compensazione parziale o totale delle spese, al di fuori dei casi di reciproca soccombenza, può essere disposta solo per gravi ed eccezionali ragioni, esplicitamente indicate nella motivazione. Costituisce, dunque, violazione di legge, la motivazione cd. implicita. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario, art. 92 c.p.c.


Il testo integrale