Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 8457 - pubb. 04/02/2013

Previsione di incapienza per i creditori chirografari e risoluzione del concordato

Tribunale Monza, 21 Gennaio 2013. Est. Buratti.


Concordato preventivo - Previsione di incapienza per i creditori chirografari - Risoluzione ai sensi degli articoli 186 e 137 l.f..



Qualora, dopo l'omologazione del concordato preventivo e durante la sua esecuzione, il valore delle attività patrimoniali, ricavabili con il piano industriale basato sulla prosecuzione dell'attività aziendale, risulti assolutamente insufficiente a soddisfare in modo non irrisorio i creditori chirografari, deve essere dichiarata, su istanza di soggetto a ciò legittimato, la risoluzione del concordato preventivo. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell'Avv. P. Carlo Cajani


Massimario, art. 137 l. fall.

Massimario, art. 186 l. fall.



Il testo integrale