Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 4812 - pubb. 30/05/2011

Fallimento, locazione pendente e determinazione dell'equo indennizzo

Tribunale Prato, 05 Maggio 2011. Est. Raffaella Brogi.


Contratto in generale – Simulazione – Contratto di locazione – Adibizione dell’immobile ad uso diverso da quello indicato in contratto.

Fallimento – Fallimento del locatore – Effetti del fallimento sui rapporti giuridici in corso – Determinazione dell’equo indenizzo.



La conclusione di un contratto di locazione con l’intento di adibire l’immobile ad un uso diverso da quello indicato dalla propria destinazione non integra un’ipotesi di simulazione assoluta. (Giovanni Carmellino) (riproduzione riservata)

In base al criterio di interpretazione letterale si ritiene che la determinazione dell’equo indennizzo da corrispondere al conduttore in mancanza di accordo tra le parti, deve essere rimessa al giudice delegato, così come disposto dall’art. 80, legge fallimentare. (Giovanni Carmellino) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Massimo Fabiani


Massimario, art. 80 l. fall.


Il testo integrale