Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 4806 - pubb. 30/05/2011

Assistenza professionale all'amministratore di società in concordato preventivo e collocazione del relativo credito nel successivo fallimento

Tribunale Vicenza, 11 Ottobre 2010. Est. Limitone.


Concordato preventivo – Successivo fallimento – Credito professionale – Attività prestata nel diretto interesse di persone fisiche – Ammissione al passivo – Esclusione.



Il credito professionale maturato per l’assistenza resa all’amministratore di società in concordato preventivo allo scopo di resistere alle contestazioni mossegli dal commissario giudiziale in relazione a presunti suoi atti di frode, posti in essere in danno della massa dei creditori, non trova collocazione nel passivo del successivo fallimento, trattandosi di attività inutile, o persino dannosa, per i creditori. (Giuseppe Limitone) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Massimario, art. 173 l.fall.


Il testo integrale