ilcaso.it
Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25094 - pubb. 06/04/2021.

Giudicato sulla cessazione degli effetti civili di matrimonio concordatario e pendenza del giudizio circa il riconoscimento dell'assegno divorzile


Cassazione Sez. Un. Civili, 31 Marzo 2021. .

Famiglia - Giudicato sulla cessazione degli effetti civili di matrimonio concordatario - Pendenza del giudizio circa il riconoscimento dell'assegno divorzile in favore dell’ex coniuge - Sopravvenienza del riconoscimento degli effetti civili alla sentenza ecclesiastica che dichiara la nullità dello stesso matrimonio - Conseguenze in materia di assegno divorzile


In tema di divorzio, il riconoscimento dell’efficacia della sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio religioso, intervenuto dopo il passaggio in giudicato della pronuncia di cessazione degli effetti civili ma prima che sia divenuta definitiva la decisione in ordine alle relative conseguenze economiche, non comporta la cessazione della materia del contendere nel giudizio civile avente ad oggetto lo scioglimento del vincolo coniugale, il quale può dunque proseguire ai fini dell’accertamento della spettanza e della liquidazione dell’assegno divorzile. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)

 

 

 

 

Il sostituto Procuratore generale presso la Corte di cassazione aveva chiesto l’affermazione del seguente principio (conforme):

Dopo la sentenza di divorzio, il  sopravvenuto riconoscimento dell'efficacia della sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio religioso non comporta la cessazione della materia del contendere nel giudizio per l'accertamento del diritto all'assegno divorzile e la sua liquidazione. Vedi la requisitoria

 

Il testo integrale