Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 2391 - pubb. 12/10/2010

Accertamento del passivo, osservazioni al progetto, acquiescenza e inammissibilità dell'opposizione

Tribunale Piacenza, 02 Settembre 2010. Est. Bersani.


Fallimento – Accertamento del passivo – Facoltà dei creditori di produrre documenti e di formulare osservazioni fino all'udienza – Facoltà del curatore di modificare le conclusioni – Sussistenza.

Accertamento del passivo – Osservazioni al progetto di stato passivo – Omessa presentazione – Acquiescenza alle conclusioni del curatore – Inammissibilità dell'opposizione. (12/10/2010)



La norma in base alla quale, nel procedimento di accertamento del passivo che si svolge avanti al giudice delegato, i creditori ed i titolari di diritti sui beni del fallito possano presentare fino all’udienza osservazioni scritte e documenti integrativi, comporta che solo in detta sede il curatore possa prendere definitivamente posizione sulle domande in relazione alle quali siano state formulate osservazioni od integrata la documentazione probatoria; solo in quel momento potrà quindi dirsi cristallizzato il contraddittorio. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

La mancata presentazione di osservazioni al progetto di stato passivo predisposto dal curatore comporta acquiescenza alle conclusioni dallo stesso formulate e, nell’ipotesi in cui le richieste del curatore siano accolte dal giudice delegato, tale acquiescenza determina l’inammissibilità dell’opposizione ex artt. 98 e 99 legge fallimentare. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale