Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23083 - pubb. 28/01/2020

Limiti alla concessione del credito nel caso di fideiussione relativa a un’obbligazione futura

Cassazione civile, sez. III, 13 Dicembre 2019, n. 32774. Pres. Uliana Armano. Est. Francesca Fiecconi.


Fideiussione per obbligazione futura – Concessione di ulteriore credito  – Condizioni patrimoniali debitore – Peggioramento – Assenza autorizzazione fideiussore – Estinzione fideiussione



Il principio stabilito dall’art. 1956 cc, in forza del quale il fideiussore rispetto a un’obbligazione futura è liberato se il creditore, che a ciò non sia stato specificatamente autorizzato dal fideiussore, abbia fatto credito al terzo debitore pur nella consapevolezza che le condizioni patrimoniali di questi siano tanto peggiorate da rendere significativamente più difficile il soddisfacimento del credito, opera sia nel caso di instaurazione di nuovi rapporti tra creditore e terzo debitore che nel caso di nuova concessione di credito nel quadro di un rapporto preesistente, ad esempio di conto corrente.

La violazione di tale regola di buona fede comporta, nel caso di inconsapevolezza da parte del fideiussore del peggioramento delle condizioni patrimoniali del creditore, la perdita della garanzia. (Patrizio Melpignano) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Patrizio Melpignano


Il testo integrale