Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23051 - pubb. 25/01/2020

Successione di procedure e valutazione dell'intervallo di tempo che le separa

Cassazione civile, sez. VI, 11 Dicembre 2019, n. 32417. Pres. Scaldaferri. Est. Mercolino.


Ammissione alla procedura di concordato preventivo - Successiva dichiarazione di fallimento - Intervallo di tempo - Soluzione di continuità tra le procedure - Esclusione - Eccezioni - Fattispecie



Nella ipotesi di successione temporale di più procedure concorsuali a carico del medesimo imprenditore, l'eventuale intervallo di tempo intercorso tra la proposizione della domanda di concordato preventivo e l'apertura del fallimento non determina di per sé soluzione di continuità fra le procedure medesime, che costituiscono, di norma, espressione della medesima crisi economica dell'impresa, a meno che detto intervallo non costituisca uno degli elementi dimostrativi della variazione dei presupposti (soggettivi ed oggettivi) del fenomeno della unificazione delle varie procedure. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale