Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22974 - pubb. 10/01/2020

Moratoria ultrannuale dei creditori privilegiati nel concordato preventivo in continuità e diritto di voto

Tribunale Taranto, 20 Novembre 2019. Pres., est. Anna De Simone.


Concordato preventivo con continuità aziendale – Moratoria annuale dei creditori privilegiati – Ammissibilità – Classe autonoma – Diritto di voto – Applicazione criteri ex art. 86 Codice della Crisi d’impresa



Nel concordato preventivo con continuità aziendale è ammissibile la moratoria ultrannuale dei creditori privilegiati i quali, collocati in una classe autonoma, parteciperanno al voto non per l’ammontare dell’intero credito ma solo sulla perdita derivante dalla dilazione e computata sulla differenza tra il valore nominale del credito privilegiato e il valore attuale del pagamenti proposti, utilizzando un tasso di sconto pari al 4% (che corrisponde al 50% del tasso di mora commerciale) da calcolarsi alla data di presentazione del ricorso, analogamente a quanto previsto dall’art. 86 del nuovo Codice della Crisi di Impresa. (Tommaso Vito Russo) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione del Prof. Tommaso Vito Russo


Il testo integrale