Diritto Societario e Registro Imprese


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22635 - pubb. 05/11/2019

Gli amministratori non rispondono del danno da inadempimento contrattuale della società

Tribunale Catanzaro, 16 Luglio 2019. Pres. Maria Concetta Belcastro. Est. Francesca Rinaldi.


Risarcimento del danno - Responsabilità degli amministratori - Natura extracontrattuale - Affermazione - Inadempimento contrattuale - Causa di responsabilità amministrativa - Esclusione



L'azione individuale ex art 2395 c.c. postula la lesione di un diritto soggettivo patrimoniale del socio o del terzo che non sia conseguenza del depauperamento del patrimonio della società. Se il danno lamentato costituisce solo il riflesso di quello cagionato al patrimonio sociale si è al di fuori dell'ambito di applicazione dell'art. 2395 c.c..

La responsabilità non può essere invocata sulla base delle incidenze negative di scelte gestionali inopportune, dovendosi esigere un fatto illecito doloso o colposo che Integra una violazione degli obblighi dell'amministratore.

Se la società è inadempiente per non aver rispettato gli obblighi derivanti da un rapporto contrattuale, dei danni risponde soltanto la società. Se dice verso vengono dedotti specifici comportamenti degli amministratori, dolosi o colposi, che di per sé stessi abbiano cagionato ai terzi un danno diretto, di questo risponderanno gli amministratori, la cui responsabilità potrà eventualmente aggiungersi a quella della società per l'inadempimento. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale