Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22373 - pubb. 24/09/2019

Liquidazione coatta amministrativa precedente all'entrata in vigore del d.lgs. n. 5 del 2006 e rito applicabile alla insinuazione tardiva di credito

Cassazione civile, sez. I, 24 Maggio 2019, n. 14329. Est. Laura Scalia.


Liquidazione coatta amministrativa precedente all'entrata in vigore del d.lgs. n. 5 del 2006 - Insinuazione tardiva di credito - Rito applicabile



All'istanza di insinuazione tardiva di un credito nel passivo di una liquidazione coatta amministrativa già pendente alla data di entrata in vigore del d.lgs. n. 5 del 2006 si applica il rito ordinario di cognizione, sicché il procedimento deve concludersi non con decreto impugnabile con i mezzi e le forme di cui agli artt. 98 e 99 l. fall., ma, secondo la previgente disciplina, con sentenza appellabile e quindi ricorribile per cassazione nel termine di sessanta giorni, sancendo l'art. 150 del d.lgs. n. 5 del 2006 l'applicabilità del rito novellato esclusivamente alle procedure concorsuali apertesi successivamente a quella data. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale