Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22284 - pubb. 10/09/2019

Prededuzione per l'indennità supplementare prevista dei dirigenti aziendali a prescindere dalla sua natura retributiva o indennitaria

Cassazione civile, sez. I, 19 Novembre 2018, n. 29735. Est. Paola Vella.


Amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi - Dirigenti di impresa - Rapporto di lavoro - Cessazione successivamente al provvedimento di ammissione alla procedura - Indennità supplementare prevista dall’Accordo allegato al relativo CCNL - Credito in prededuzione - Sussiste - Fondamento



L'indennità supplementare prevista dall"Accordo sulla risoluzione del rapporto di lavoro nei casi di crisi aziendale" allegato al CCNL dei dirigenti aziendali, costituisce – a prescindere dalla sua natura retributiva o indennitaria – un credito da ammettere al passivo in prededuzione ex art. 111 l.fall., per i dirigenti di imprese sottoposte ad amministrazione straordinaria che siano cessati dal rapporto di lavoro solo successivamente al provvedimento di ammissione alla procedura, essendo la sua prosecuzione indubitabilmente funzionale alle esigenze di continuazione dell'attività di impresa. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale