Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21413 - pubb. 22/03/2019

Rinuncia all'azione: non è sufficiente il mandato 'ad litem'

Cassazione civile, sez. II, 19 Febbraio 2019, n. 4837. Est. Grasso.


Rinunzia all'azione - Portata - Necessità di un mandato speciale - Poteri del difensore - Differenza rispetto alla rinuncia ad una parte della domanda - Fondamento



La rinuncia all'azione, ovvero all'intera pretesa azionata dall'attore nei confronti del convenuto, costituisce un atto di disposizione del diritto in contesa e richiede, in capo al difensore, un mandato "ad hoc", senza che sia a tal fine sufficiente quello "ad litem", in ciò differenziandosi dalla rinuncia ad una parte dell'originaria domanda, che rientra fra i poteri del difensore quale espressione della facoltà di modificare le domande e le conclusioni precedentemente formulate. (massima ufficiale)


Il testo integrale