Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21082 - pubb. 17/01/2019

Amministratore unico, generica determina di proporre il concordato e contenuto effettivo della proposta esposta nel ricorso

Cassazione civile, sez. I, 19 Novembre 2018, n. 29741. Est. Campese.


Concordato preventivo - Società di capitali - Decisione dell’amministratore - Verbale notarile - Necessità - Organo amministrativo monocratico - Contenuto generico della determina - Irrilevanza - Ragioni



Nel concordato preventivo di una società di capitali la decisione di presentare la domanda di ammissione, salvo diversa previsione dello statuto, spetta all'organo amministrativo che delibera sempre con verbale notarile per esigenze di certezza della decisione in considerazione della sua importanza; nel caso di organo amministrativo monocratico, tuttavia, siffatta certezza è assicurata anche nel caso di una generica determina di proporre il concordato, in quanto il contenuto effettivo della proposta risulterà comunque dal ricorso sottoscritto dal medesimo legale rappresentante della società proponente. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale