Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18867 - pubb. 10/01/2017

.

Cassazione civile, sez. I, 11 Ottobre 2012, n. 17367. Est. Maria Rosaria Cultrera.


Controversie sui rapporti di diritto patrimoniale instaurate dal fallito - Intervento adesivo del curatore - Effetti - Cessazione della legittimazione suppletiva del fallito - Esclusione - Fondamento



Nelle controversie sui rapporti di diritto patrimoniale del fallito compresi nel fallimento, l'intervento "ad adiuvandum" spiegato dal curatore nel processo instaurato dal fallito non fa cessare la legittimazione cosiddetta vicaria o suppletiva del fallito stesso, né priva quest'ultimo della legittimazione ad impugnare la sentenza, atteso che la mera adesione all'iniziativa del fallito non vale a revocare l'originario disinteresse della curatela. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale