ilcaso.it
Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18596 - pubb. 05/12/2017.

Compenso del curatore nel caso di più curatori succeduti nella funzione


Cassazione civile, sez. I, 27 Aprile 2016. Pres., est. Nappi.

Fallimento - Curatore - Compenso - Successione di curatori - Liquidazione del compenso - Unitarietà della situazione sostanziale - Conseguenze - Partecipazione al procedimento camerale - Necessità - Fattispecie


Nel caso in cui il tribunale sia chiamato alla determinazione del compenso complessivo spettante al curatore del fallimento ed al successivo riparto dello stesso tra i curatori che si sono succeduti nella funzione, l'unitarietà della situazione sostanziale impone la partecipazione al procedimento camerale di cui all'art. 39 l.fall. di tutti i soggetti che hanno rivestito tale qualità, al fine di individuare la frazione spettante a ciascuno, nel rispetto del principio del contraddittorio, la cui attuazione, peraltro, trattandosi di un procedimento non altrimenti disciplinato, è rimessa, in applicazione delle regole generali sui giudizi in camera di consiglio ex artt. 737 ss. c.p.c., alle forme più idonee individuate dal collegio. (Nella specie, la S.C. ha confermato la decisione impugnata, che aveva ritenuto che il contraddittorio tra i due curatori succedutisi nell'incarico fosse stato assicurato mediante l'allegazione, all'istanza di liquidazione del curatore subentrante, della memoria con cui il curatore cessato aveva sottoposto al tribunale i conteggi relativi alle sue spettanze). (massima ufficiale)

Il testo integrale