Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18388 - pubb. 11/01/2017

.

Cassazione civile, sez. I, 10 Febbraio 2006, n. 2988. Est. Piccininni.


Fallimento - Chiusura del fallimento - Decreto di chiusura - Opposizione - Decreto della corte di appello di annullamento del decreto di chiusura, su reclamo di un creditore - Ricorso per cassazione del curatore - Inammissibilità per difetto di interesse



Il ricorso per cassazione del curatore fallimentare avverso il decreto della corte di appello che annulla il decreto di chiusura del fallimento emesso dal tribunale, in accoglimento del reclamo di un creditore, è inammissibile per difetto di interesse, non essendo espressione dei compiti del curatore di provvedere all'amministrazione del patrimonio fallimentare sotto la direzione del giudice delegato, nella prospettiva di acquisire le attività facenti capo all'imprenditore, procedere alla relativa liquidazione e curare quindi la ripartizione del ricavato tra i creditori nel rispetto della loro "par condicio". (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale