Deontologia


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 17989 - pubb. 22/09/2017

Cancellazione dall’albo dell’Avvocato stabilito, se il titolo è irregolarmente acquisito

Cassazione Sez. Un. Civili, 03 Agosto 2017, n. 19403. Est. Bianchini.


Avvocato stabilito – Cancellazione dall’Albo per titolo all’estero acquisito in modo irregolare – Legittimità – Sussiste

Avvocato stabilito – Sindacato dell’ordine professionale – Validità – Esclusione – Idoneità al riconoscimento – Sussiste



L’avvocato “stabilito” iscritto da più di tre anni è ancora suscettibile di cancellazione dall’Albo atteso che per conseguire il diritto di essere iscritto nell’albo ordinario come avvocato integrato ai sensi del decreto legislativo 2 febbraio 2001 n. 96 deve essere sussistente il presupposto della "integrazione" ossia che si tratti di un avvocato legittimamente "stabilito"; il diritto non può dirsi quesito se è in contrasto con norme imperative. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)

L’Ordine professionale non ha sindacato sulla validità del titolo abilitativo conseguito all’estero, ma può sindacare la sua idoneità ad essere riconosciuto nello Stato secondo le vincolanti procedure stabilite dal sistema IMI. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale