Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 17906 - pubb. 09/09/2017

Computo del limite minimo di fallibilità e debiti risultanti dalla visura protesti

Cassazione civile, sez. VI, 18 Marzo 2016, n. 5377. Est. Scaldaferri.


Fallimento - Imprese soggette - Limite di fallibilità previsto dall'art. 15, comma 9, l.fall. - Debiti scaduti e non pagati - Debiti desumibili dall'istruttoria prefallimentare - Computabilità - Debiti risultanti dalla visura protesti - Inclusione - Fondamento



Ai fini del computo del limite minimo di fallibilità previsto dall'art. 15, comma 9, l.fall., deve aversi riguardo non solo al credito vantato dalla parte istante per la dichiarazione di fallimento, ma anche ai debiti non pagati emersi nel corso dell'istruttoria prefallimentare, pur se risultanti dall'elenco degli assegni protestati, che documentano altrettanti debiti scaduti del cui pagamento spetta al debitore fornire la prova. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale