Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 17739 - pubb. 22/07/2017

Opposizione allo stato passivo e modifica o integrazione della domanda presentata al commissario liquidatore

Cassazione civile, sez. I, 15 Febbraio 2016, n. 2917. Pres., est. Didone.


Liquidazione coatta amministrativa - Opposizione allo stato passivo - Modifica o integrazione della domanda presentata al commissario liquidatore ex art. 208 l. fall. - Ammissibilità - Fondamento



Nella liquidazione coatta amministrativa, la cui prima fase ha natura amministrativa e non giurisdizionale, le operazione di verifica dei crediti sono affidate al commissario liquidatore, organo estraneo alla giurisdizione, e prescindono dalla domanda di parte e dal suo contenuto, sicché deve ritenersi consentito al creditore, con l'opposizione allo stato passivo, di modificare o integrare l'istanza eventualmente presentata al commissario suddetto ai sensi dell'art. 208 l. fall. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale