Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16722 - pubb. 15/02/2017

Natura decisoria ed autonoma impugnabilità del provvedimento negativo ex art. 173 l.f.

Cassazione civile, sez. I, 30 Gennaio 2017, n. 2234. Est. Ferro.


Concordato preventivo – Procedimento ex art. 173 l.f. – Provvedimento negativo – Natura decisoria – Esclusione



Non è autonomamente impugnabile il provvedimento con il quale il tribunale, a conclusione del procedimento ex art. 173 legge fall., non riconoscendo fondamento alla ragione di revoca dell’ammissione al concordato preventivo, definisce un conflitto insorto rispetto ad una mera fase endoconcordatizia, senza decidere su diritti o status né incidere su di essi.

La mancata impugnazione di detto provvedimento (che, nel caso di specie, non ha revocato il concordato in ragione del mancato deposito della cauzione di cui all’art. 163 legge fall.) non preclude, pertanto, la facoltà di proporre opposizione al concordato ex art. 180 legge fall. contestando i presupposti di omologabilità a contraddittorio pieno e con unicità della decisione finale. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale