Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16280 - pubb. 30/11/2016

Scissione ed elusione del meccanismo stabilito dall’art. 163 bis l.f.

Tribunale Catania, 14 Luglio 2016. Est. Laurino.


Concordato preventivo - Scissione - Elusione della disciplina di cui all'art. 163-bis l.f.

Concordato preventivo - Relazione del professionista attestatore - Integrazione - Inammissibilità



Elude il meccanismo competitivo stabilito dall’art. 163 bis l.f. e determina la inammissibilità della proposta di concordato preventivo, il piano concordatario che preveda una operazione straordinaria di scissione della società debitrice proponente, mediante incorporazione in altra società preesistente, in esito alla quale risulti trasferita alla società beneficiaria l’azienda in esercizio della società scissa. (Centro Studi di Diritto Fallimentare di Siracusa) (riproduzione riservata)

E’ inammissibile la integrazione della relazione del professionista che, ai sensi dell’ art. 161 comma 3 l.f., attesta la veridicità dei dati aziendali, la fattibilità giuridica del concordato preventivo e, nel caso di cui all’art. 186 bis l.f., la funzionalità della continuità aziendale al miglior soddisfacimento dei creditori, quando (come nel caso di specie) essa non si accompagna ad una modifica della proposta o del piano ma supplisce unicamente alla originaria inidoneità allo scopo della stessa attestazione, determinando una rimessione in termini dell’attestatore per le omissioni già verificatesi. (Centro Studi di Diritto Fallimentare di Siracusa) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Centro Studi di Diritto Fallimentare di Siracusa


Il testo integrale