Diritto Bancario


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15759 - pubb. 13/09/2016

Validità dei contratti bancari cd. 'Monofirma'

Tribunale Padova, 04 Agosto 2016. Est. Bertola.


Contratti bancari – Validità – Necessità della contemporanea sottoscrizione della banca e del cliente – Non sussiste



Le due sentenze della Cassazione – Sez.I, 24/3/2016, n.5919 e Sez.I, 27/4/2016, n.8395 – rappresentano un revirement rispetto al consolidato orientamento della giurisprudenza della Suprema Corte che non appare condivisibile, perché non tiene conto del fatto che nessuna norma richiede la sottoscrizione contestuale, né temporale né materiale, poiché l’art.117 T.U.B. richiede solo che il contratto, con le sue condizioni, siano pattuite per iscritto.
Va anche osservato che l’art.1326 c.c. statuisce che il contratto è concluso nel momento in cui chi ha fatto la proposta ha notizia dell’accettazione della controparte.
[Fattispecie in cui il contratto si era concluso mediante l’accettazione, da parte del cliente, di una precedente, separata proposta inviatagli dalla banca]. (Chiara Bosi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale