Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 14149 - pubb. 10/07/2015

Concordato con continuità aziendale e condizioni per il rilascio del DURC

Tribunale Cosenza, 01 Luglio 2015. Est. Maccarrone.


Giurisdizione e competenza - Rilascio del DURC - Giurisdizione del giudice amministrativo - Esclusione

Concordato preventivo - Rilascio del DURC - Regolare pagamento dei contributi successivi alla domanda

Concordato preventivo - Continuità aziendale - Rilascio del DURC - Rifiuto da parte dell'Inps a causa del pagamento non integrale del credito previdenziale - Illegittimità



La controversia aventi ad oggetto il contenuto del DURC e l'esattezza di quanto in esso attestato circa il regolare versamento dei contributi ha ad oggetto diritti soggettivi e, come tale, non appartiene alla giurisdizione del giudice amministrativo bensì a quella del giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)

Deve avere essere lasciato il DURC attestante la regolarità contributiva, qualora siano stati regolarmente pagati i contributi successivi alla presentazione della domanda di concordato ma non quelli precedenti per effetto del divieto di cui all'articolo 168 legge fall.. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)

L'Inps non può rifiutarsi di rilasciare il DURC adducendo la mancata previsione, nel piano di concordato con continuità aziendale, dell'integrale pagamento dei crediti previdenziali, posto che di essi è ammissibile di pagamento non integrale ai sensi degli articoli 160, comma 2, e 186 bis, comma 2, legge fall.. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Segnalazione di Paola Castagnoli, Dottore Commercialista


Il testo integrale