Diritto Fallimentare


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1414 - pubb. 22/11/2008

Concordato preventivo e graduale cessione degli immobili da completare

Tribunale Mantova, 15 Luglio 2008. Pres., est. Laura De Simone.


Concordato preventivo – Patrimonio costituito da complesso immobiliare in costruzione – Proposta che prevede la diretta gestione del patrimonio con finalità – Fattispecie con cessione dei beni – Esclusione – Nomina di liquidatore e comitato dei creditori – Esclusione.



Non può qualificarsi “con cessione dei beni” la proposta di concordato, che pur prevedendo la sostanziale dismissione del tempo del patrimonio sociale si prefigga nell’immediato – proprio al fine di reperire le risorse finanziarie indispensabili all’esecuzione del piano – l’ultimazione del complesso immobiliare dell’impresa debitrice e quindi la diretta gestione del patrimonio sociale con finalità conservative. In tale ipotesi, non appare né corretta né necessaria la nomina di un liquidatore giudiziale e di un comitato di creditori ex art. 182 legge fall., dovendosi ritenere sufficiente la funzione di controllo che sarà svolta dal commissario giudiziale. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale