Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13662 - pubb. 11/11/2015

Risoluzione del concordato e dichiarazione d'ufficio del fallimento

Tribunale Reggio Emilia, 28 Ottobre 2015. Est. Varotti.


Concordato preventivo - Risoluzione - Dichiarazione di fallimento - Dichiarazione d'ufficio - Questione di costituzionalità



E' rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale del combinato disposto degli articoli 137 e 186 del regio decreto 16 marzo 1942 n° 267, in relazione agli articoli 3, 35 primo comma, 38 secondo comma, 41 primo comma, della Costituzione, laddove esso non prevede che, a seguito della pronuncia di risoluzione del concordato preventivo ad iniziativa di uno o più creditori, il tribunale possa dichiarare d’ufficio il fallimento dell’imprenditore, qualora non vi sia domanda in tal senso da parte dei creditori, del pubblico ministero o dello stesso debitore. (Luciano Varotti) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale