Crisi d'Impresa e Insolvenza


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13210 - pubb. 05/08/2015

Pagamenti non autorizzati di crediti anteriori al concordato, impegno al ripristino delle somme erogate e integrazione dell'attestazione

Tribunale Modena, 13 Luglio 2015. Est. Alessandra Mirabelli.


Concordato preventivo - Pagamenti non autorizzati di crediti anteriori al ricorso - Impegno alle ripristino delle somme erogate - Integrazione della relazione di attestazione a fronte della modifica delle condizioni di fattibilità



Nell'ipotesi in cui il debitore ammesso al concordato preventivo effettui pagamenti non autorizzati di debiti anteriori alla presentazione del ricorso, è possibile soprassedere alla immediata apertura del procedimento di revoca dell'ammissione al concordato ex art. 173 L.F. qualora, dopo aver fornito le proprie giustificazioni, il debitore si impegni ad effettuare, prima della adunanza dei creditori, il ripristino delle somme erogate e depositi un'integrazione dell'attestazione per far fronte alla conseguente modifica delle condizioni di fattibilità. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell'Avv. Enrico Pasquinelli


Il testo integrale