Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 12538 - pubb. 04/05/2015

Ricerca telematica dei beni da pignorare: inammissibile l’istanza ex art. 492 bis c.p.c. presentata prima dei decreti attuativi ed in assenza di carenza organizzativa degli Ufficiali Giudiziari e di richiesta di ricerca in proprio del creditore

Tribunale Vicenza, 19 Marzo 2015. Pres., est. Rizzo.


Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare - Istanza del creditore per accesso diretto senza ausilio dell'ufficiale giudiziario - Presupposti - Impedimenti di carattere tecnologico - Inammissibilità



In materia di accesso diretto alle ricerche telematiche dei beni da pignorare l’istanza del creditore procedente ex art. 492 bis c.p.c. presentata prima dell'emanazione dei decreti attuativi ed in assenza dei presupposti indicati (carenza tecnologico-strutturale degli Ufficiali Giudiziari e specifica richiesta di ricerca in proprio da parte del creditore), è ritenuta inammissibile. (Luisetta Peronato, Matteo Dalla Pozza, Cristian Peruffo) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Luisetta Peronato, Dott. Matteo Dalla Pozza, Dott. Cristian Peruffo


Il testo integrale




Conformi:

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/dpc.php?id_cont=12117.php

http://www.ordineavvocaticremona.it/_upload/novita/947.pdf

http://www.tribunaledimodena.it/public/Allegati/News/2015/130/155quinquies.pdf

 

Contrari:

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/dpc.php?id_cont=11985.php

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/dpc.php?id_cont=12077.php

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/dpc.php?id_cont=12216.php